La Porta Rossa: post prima puntata.

23 febbraio 2017 244 Views 0 Comments Caterina
IMG_0192

Ispirata ai gialli di Carlo Lucarelli, per la regia di Carmine Elia, La Porta Rossa: il giusto mix tra thriller, noir, fantasy e sentimento. Una fiction nuova ed avvincente, che tratta il tema della “vita dopo la morte”, la”porta rossa”, la famosa porta dell’al di là, che il commissario Leonardo Cagliostro, interpretato da Lino Guanciale, non riesce a varcare se non dopo aver tentato di salvare la vita a sua moglie, il magistrato Anna Mayer, interpretata da Gabriella Pession.

La nuova serie Rai, girata nella suggestiva Trieste, ci racconta le vicende di un caparbio e tenace commissario di polizia, rimasto ucciso misteriosamente dopo un conflitto a fuoco.

Un uomo testardo ed orgoglioso, spesso scontroso anche con la propria moglie, della quale però si riscopre molto innamorato, forse più di quanto lo fosse nella sua vita terrena.

L’unica a poter vedere Cagliostro e quindi l’unica in grado di aiutarlo, è Vanessa, una giovane adolescente medium, interpretata da Valentina Romani.

Dopo una sola puntata, non sarebbe corretto esprimersi troppo ed entrare in merito a dettagli, che scopriremo sicuramente nel corso delle altre cinque serate, in onda sempre su Rai2.

L’inizio è stato pienamente conforme alle aspettative, per quanto mi riguarda.

C’è l’azione, c’è il mistero, ma soprattutto ci sono l’emozione, la commozione, il tatto e la delicatezza nell’affrontare una tematica come quella del contatto spirituale tra chi va via e chi rimane. Quando tutto ciò ha la capacità di incollarti allo schermo, la capacità di creare la vera suspance, la vera ansia e la vera attesa nello spettatore, solo in quel caso si può dire che tutto ha funzionato.

Chapeau a Lino Guanciale, per essersi messo alla prova (pienamente superata), con un personaggio di questo calibro, un personaggio “inesistente” e quasi fluttuante, un personaggio fortemente presente nonostante la sua assenza terrena, protagonista assoluto dell’intera vicenda. Chapeau anche a Gabriella Pession, per aver delicatamente toccato il tema del dolore, il dolore della perdita, regalandoci un’interpretazione sentita e reale.

Numerose sono le scene emozionali ed emozionanti che Leonardo ed Anna vivono all’interno di questa prima puntata.

Insomma, a questo punto non ci resta che aspettare a domani, venerdì 24, con il secondo episodio de La Porta Rossa.

IMG_0192

#essenzialmenteme

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *